alimentazione cucina prima pagina ricette

BUDINO DI CACHI E CREMA DI MANDORLE

L’autunno è la stagione dei cachi.

Io li sempre mangiati fin da bambina, che i miei nonni al lago avevo un enorme albero di cachi che produceva un’incredibile quantità di frutti per tutto l’autunno, in abbondanza per noi e per tutta la Valtravaglia…

Per la verità non li ho mai amati molto, non tanto per il sapore, che a me tutto quello che è dolce o più che dolce piace sempre e comunque, quanto per la loro consistenza molliccia.

Perciò da quando ho scoperto i cachi mela non posso più farne a meno!

Il caco mela è una particolare varietà di caco, dolce ma di consistenza dura e croccante proprio come una mela.

unnamed

E’ un frutto molto energetico. Il contenuto di ‘energia’ però aumenta in proporzione al grado zuccherino, il quale dipende dal grado di maturazione del frutto. Il caco mela consumato a consistenza dura è meno zuccherino di quello ‘più maturo’ e del caco ‘normale’ consumato molle. Con una porzione media di caco mela (100-200 grammi) si assumono circa 65-130 kilocalorie.

Con il caco mela si fa scorta di zuccheri semplici, soprattutto fruttosio, che rappresentano il 16% del peso totale del frutto.

Quindi lo consiglierei soprattutto per il post allenamento.

Questo budino, come molte delle mie ricette, nasce dall’esigenza di salvare 2 cachi mela in agonia. Nel senso che erano lì da talmente tanto tempo che ormai erano diventati come cachi normali.

Quindi o cachi normali o cachi mela super molli. Quelli croccanti non vanno bene.

Questo budino è un dolce molto semplice e sano, senza zuccheri aggiunti, e super energetico per via del caco e anche della crema di mandorle, ricca di grassi buoni, calcio, magnesio e vitamine.

Attenzione però che è anche super calorico.

Consigliatissimo a colazione post training o come merenda pre allenamento.

Ma ecco la ricetta.

Ingredienti:

2 cachi  maturi

40 gr di crema di mandorle

1 cucchiaio di malto di riso

1 cucchiaino di agar agar

Preparazione:

Frullate tutto (a parte l’agar agar) nel robot, poi fate sobbollire con l’agar agar per 2 minuti.

Mettete negli stampini (ne vengono circa 4) e fate riposare in frigo almeno 2 ore.

Per il budino che vedete in foto ho usato 2 cucchiaini di agar agar ma a mio gusto è venuto troppo solido. Quindi per la ricetta ne ho indicato solo 1.

Ma vedete voi a seconda dei vostri gusti.

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply