prima pagina recensioni Stories

Cellublue: come combattere la cellulite con la coppettazione!

Se la fortuna è cieca, la cellulite lo ancora di più!

Colpisce a caso, impietosa e tutto sommato imparziale: grasse, magre, giovani, vecchie, sportive, pigre.

Nemmeno noi runners ci possiamo salvare.

Ma possiamo combatterla!

Come?!

La cosa più importante per combattere la cellulite è, chevvelodicoaffare, mangiare bene.

Se è vero che siamo ciò che mangiamo noi donne, attraverso il nostro cibo, dobbiamo evitare di rendere più Yang la nostra struttura già Yang per sua natura.

La cellulite è un problema yang, quindi per non nutrirla dovremmo eliminare, o quanto meno fare attenzione ai cibi più Yang. Su tutti: cibi animaliprodotti da forno (e in generale tutto ciò che è duro), sale.

Aiutiamoci con spezie dal sapore piccante (zenzero, curry, senape, ecc) per l’azione stimolante di questo sapore.

E con il daikon e i funghi shitake, che agiscono sul grasso viscerale e sugli accumuli profondi come la cellulite.

Naturalmente è importante anche muoversi e fare sport.

L’attività fisica quotidiana rende i tessuti più tonici ed elastici e migliora l’aspetto della pelle.

E può essere utile anche per eliminare le tossine accumulate nel corpo.

Ma di tutto questo vi parlerò in un modo più approfondito in articolo ad hoc che pubblicherò entro la primavera, promesso 😉

Ci sono poi una serie di altre armi che possiamo mettere in campo, per rendere la vita difficile alla cellulite.

Non parlo naturalmente di pillole o creme miracolose, nè di diete assurde o interventi chirurgici.

Ci sono molti metodi naturali che possono aiutarci in questa estenuante battaglia.

Pediluvi, massaggi e frizioni ad esempio, come suggeriscono l’ayurveda e la macrobiotica.

Ma quello di cui voglio parlavi qui è l’auto massaggio con le coppette anticellulite Cellublue.

Voglio essere onesta. Io non ho molta cellulite. Perlomeno non quella che si vede ad occhio nudo, anche da rilassate o sotto i vestiti. Devo strizzare la gamba per vedere quella che c’è.

Gli anni me ne hanno regalata un po’ sui glutei, e quella sì, comincia a vedersi.

Su braccia e pancia nulla.

Tutto sommato sono stata fortunata. Anche mia sorella, pur con qualche chilo di troppo da sempre, è stata graziata. Questione di culo e di DNA. D’altra parte siamo alte 1 metro e cinquanta, non è che potevano capitarci proprio tutte a noi.

Comunque, ho accettato di provare le coppette Cellublue perchè ero molto incuriosita da questa metodo.

La coppetta anticellulite è lo strumento per realizzare un trattamento estetico chiamato cupping massage o coppettazione.

La sua origine è antichissima e il principio è quello dell’aspirazione della pelle all’interno nel vasetto, creando un vuoto nella zona desiderata.

Le coppette Cellublue sono in silicone medico, anallergico, mentre nella versione originaria, le coppette sono di vetro o di ceramica o bambù e per ottenere la bassa pressione all’interno si doveva riscaldare il vasetto. Quando l’aria all’interno si raffredda, il vasetto stesso si contrae e la pelle viene attirata verso l’interno come accade con le coppette in silicone.

La tecnica fa parte della cosiddetta medicina alternativa e fin dagli antichi egizi viene usata per curare le patologie più diverse.

Oggi è ancora una pratica corrente della medicina cinese.

Anche alcuni fisioterapisti utilizzano questa pratica per curare problemi muscolari di varia natura.

È dalla tecnica della coppettazione che nasce l’idea di combattere la cellulite grazie all’azione meccanica di uno strumento semplice da usare anche in casa, come la coppetta in silicone.

Il risucchio aiuta ad attivare la lipolisi che è la rimozione del grasso dalle cellule di grasso e ad attivare ed ottimizzare la circolazione venosa e linfatica.

Ma come funziona nella pratica questo metodo?

Vediamolo insieme passo per passo.

Il kit basico di Cellublue è composto da:

  • olio da massaggio
  • ventosa L per cosce e glutei
  • ventosa S per zone sensibili
  • massaggiatore
  • scrub

COME SI USA

Utilizzarle è piuttosto semplice. E se ci sono riuscita io che la manualità ce l’ho solo per impastare, potete riuscirci tutte.

Prima applicate generosamente l’olio da massaggio sulle parti interessate del corpo.

Poi utilizzate la ventosa S 5 minuti per zona o la ventosa L 3 minuti per zona su cosce e glutei.

Bisogna applicare una pressione decisa sui lati della coppetta e farla scorrere dal basso verso l’alto rilasciando lentamente i lati. La pelle così viene risucchiata verso l’interno di CelluBlue.

Sembra complicato ma si prende la mano facilmente.

Infine muovete avanti e indietro lentamente il massaggiatore per drenare e levigare la pelle.

Il sito suggerisce inoltre di bere 500 ml di acqua entro un’ora dopo l’utilizzo di CelluBlue.

Bere acqua infatti aiuta ad eliminare le tossine e a rimuovere il grasso distaccato.

Lo so cosa state pensando adesso…

MA FA MALE?!

Dipende, dalla pressione che fate o da quanta cellulite avete.

E’ possibile controllare il livello di suzione sollevando leggermente CelluBlue per lasciare un po’ d’aria, cosa che ridurrà l’azione di suzione sulla pelle.

Io l’ho provato per tutta questa settimana e sono stata delicata, quindi non posso dire di aver sentito male.

Alla fine del trattamento avevo comunque tutta la zona coscia e glutei arrossata. E’ normale e il rossore infatti scompare nel giro di breve tempo.

In compenso la pelle al tatto è favolosa: super liscia e compatta.

La prima volta ho massaggiato solo la gamba destra, giusto per capire cosa sarebbe successo. La seconda volta solo la sinistra. Una volta appurato che non si presentassero effetti indesiderati, almeno per me, ho fatto il trattamento completo ad entrambe le gambe insieme.

MA FUNZIONA?

Sinceramente? Non sono in grado di dirlo.

Io l’ho provato per 6 giorni ma i risultati dovrebbero arrivare entro 15/20 giorni nella maggior parte dei casi.

Ma naturalmente dipende tutto dal tipo e dalla profondità della cellulite.

Sicuramente l’aspetto della mia pelle sembra migliorato: al tatto e alla vista, che è quello che interessa a me, molto più che i centimetri.

La pelle appare più liscia, più compatta e più soda. E non è poco!


CONTROINDICAZIONI

Non usare in donne in gravidanza e in allattamento.

Non applicare su pelle asciutta o qualsiasi altro tipo di prodotto che non sia l’olio per massaggio (gel, crema ecc.).

Non usare su pelle con vene varicose o problemi cutanei (allergie, ferite, ustioni, ecc.).

Non usare su smagliature recenti (rosa o violaceo).

Non usare in caso di problemi venosi o circolatori.

Mi raccomando, siate prudenti e in caso di dubbio consultate il vostro medico!


A questo punto, non vi resta che provare e magari farmi sapere come va.

Come in tutte le cose, non esistono scorciatoie o bacchette magiche, ma ci vuole costanza e impegno.

Senza sbattoni non si ottiene nulla, che sia un pb o qualche centimetro di girocoscia in meno, ci dobbiamo impegnare!

E non dimenticate che se non non abbinate al trattamento sana alimentazione e movimento la vostra cellulite continuerà a restare lì beata dove si trova 😉

Potete acquistare il vostro kit Cellublue qui.

cellublu.com

Attendo i vostri feed back!

Michela


Michela Montagner
Terapista alimentare
Corsi di cucina anche a domicilio
Mail: [email protected]

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply