cucina prima pagina ricette

ENERGY BALLS VEGAN AL COCCO

Ve lo ricordate il Bounty?

Era uno di quegli snack che usavano tanto quando ero ragazzina io… c’erano il Mars, il Kit Kat, lo Sneakers e il Bounty.

Quei famosissimi snack industriali di cui tutti andavamo pazzi, carichi di zuccheri e chissà cos’altro, ma buonissimi per il mio palato di allora, con quel sapore un po’ chimico e quella consistenza che ne avresti mangiati cento.

Il Bounty era quello più particolare, che non piaceva sempre a tutti.

A me piaceva e credo che l’accoppiata cocco e cioccolato sia davvero vincente.

Da lunedì scorso sono in ferie, non proprio in ferie, diciamo a casa per un bel po’ e avendo tanto tempo libero a disposizione ho deciso di sperimentare. Il più possibile a crudo naturalmente.

Faccio un’ulteriore premessa.

Certi dolci non si fanno, si comprano (come diceva Nonna Anna di Happy Family, uno spettacolo di grande successo prodotto dal teatro in cui lavoro, il Teatro dell’Elfo, poi diventato un film di Salvatores).

Non so, il Panettone (che poi invece ho provato a fare e pure vegan) o la pastiera napoletana (in cui invece non mi sono mai cimentata). Ci vuole una vita per farli in casa e non verranno mai bene come quelli che si comprano: non abbiamo i forni adatti, gli strumenti adatti, gli ingredienti adatti, e abbiamo una vita, non possiamo passare tre giorni a preparare un dolce!

Quindi, quando mi è venuto in mente di fare dei mini bounty vegan mi sono chiesta se ne valesse la pena. Si trovano già fatti in tutti i negozi bio, sono buonissimi e con ingredienti sani. E i cioccolatini fatti in casa anche quando vengono bene io dico che non sono mai perfetti. C’è sempre qualcosa che non mi convince nella consistenza, nel sapore, nell’aspetto.

Alla fine mi sono risposta di sì, soprattutto perchè volevo prepararli con le mie mani per un amico che li adora. Che in quelli che si comprano, anche nei negozi bio, il nostro ingrediente segreto non c’è 😉

Quindi, mi sono messa lì con tanto amore e con tanta pazienza.

Tanta pazienza perchè il ripieno al cocco l’ho preparato due volte. La prima volta non è venuto. Non stava insieme. Avevo usato il latte di cocco che è troppo liquido, ci vuole la crema.

Perchè questa ricetta venga è fondamentale che acquistiate gli ingredienti che vi scrivo qui, proprio quelli.

Alla fine il risultato non vi deluderà, ve lo assicuro. Sono deliziosi!

Il sapore di cioccolato e cocco era proprio quello che cercavo, così familiare che quando ho mangiato il primo l’effetto madaleine è stato immediato… vi avverto!

(Certo, come sempre sono migliorabili ma non credo ci sarà una prossima volta)

Ingredienti per il ripieno:

crema di cocco

100 gr di crema di cocco

70 gr di cocco in scaglie

30 gr di malto di riso

5 gr di olio di cocco

Ingredienti per la copertura:

50 gr di cioccolato extra fondente

15 gr di olio di cocco

Preparazione:

Mescolate la crema di cocco con il malto e l’olio di cocco.

Attenzione che l’olio di cocco è solido quando lo acquistate e in generale si solidifica a basse temperature, per questo ci serve! Comunque se si presenta in forma solida riscaldatelo quel tanto che basta per riportarlo alla forma liquida.

Quindi aggiungete la farina di cocco e amalgamate tutto bene.

Poi fate riposare in frigo almeno mezz’ora.

Dopo mezz’ora il composto dovrebbe essere pronto per essere lavorato. Se riuscite a farlo riposare in frigo per più tenpo meglio ancora. Soprattutto perchè risulterà un po’ più difficile da lavorare in questi giorni: siamo in estate, la temperatura esterna è calda, le nostre mani sono calde…

Dovete formare delle palline (ne verranno circa 10), cercate di farlo più velocemente possibile. Più tenete l’impasto tra le mani, più lo scalderete e più farà fatica a stare insieme.

Una volta formate le palline mettetele in frigo a riposare, se possibile anche una notte.

Una volta solidificate per bene le nostre balls possiamo preparare la copertura semplicemente sciogliendo a bagno maria il cioccolato fondente con l’olio di cocco.

Poi immergiamo le balls nel cioccolato fuso ricoprendole bene, aiutandoci con una forchetta, mettiamole a riposare in frigo su un vassoio coperto di carta da forno.

Una volta raffreddate ricopritele di nuovo. Il cioccolato vi basterà.

A questo punto le vostre Energy balls dovranno solo riposare in frigo ancora per qualche ora e saranno finalmente pronte per essere gustate.

Volevo chiamarle Bounty balls, ma poi un’amica a cui ne ho regalata una, mi ha mandato un messaggio, mentre era in viaggio verso il mare, che diceva: Michi è buonissima e adesso posso proseguire il mio viaggio con un’energia altissima!

Ancora una volta se mettete amore in quello che preparate, vi tornerà indietro amore.

balls cocco

balls cocco copertura

balls cocco calde

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply