articoli vari corsa prima pagina

LA CRISI E’ LA MIGLIOR BENEDIZIONE

Si dice che il viaggio sia più importante della meta. Ecco perchè voglio scrivere questo pezzo prima di correre la mia gara.

Vengo da un’estate turbolenta e faticosa, con un infortunio alle spalle che ha fatto saltare la maratona che puntavo per la primavera e mi ha costretta a fermarmi per 3 mesi.

La crisi è la miglior benedizione.

Si intitola così un articolo di Albert Einstein del 1955.

“La creatività nasce dall’angoscia come il giorno nasce dalla notte oscura. E’ nella crisi che sorgono l’inventiva, le scoperte e le grandi strategie. Chi supera la crisi supera sé stesso senza essere superato”

Quel vecchio pazzo di Einstein, un illuminato, un ricercatore.

L’estate è passata e dalla mia crisi ho tratto nuova forza e creatività.

E così è nato Run Veg, che era lì nella mia testa e nei miei appunti da anni.

E così ho ripreso anche ad allenarmi con gioia, entusiasmo e determinazione.

Nel 2012 dopo un lungo periodo di scarsa motivazione, ho incontrato Alessandro, che è diventato mio coach e caro amico e attraverso di lui ho conosciuto Franz e tutto il gruppo degli X runners for Emergency. Grazie a loro ho provato cosa vuol dire preparare una gara insieme, con un gruppo di persone con cui faticare, confrontarsi e divertirsi.

Ho ritrovato la dimensione giusta da dare alla corsa che dovrebbe essere motivo di gioia e non di ansia. Un tempo che sottraiamo ad altre cose per migliorare la qualità della nostra vita e non certo per complicarcela.

E’ stata l’esperienza più importante che ho fatto da quando ho iniziato a correre. Mi sono divertita come una pazza ed è finita che ho ottenuto i miei risultati migliori su tutte le distanze.

Ricordo che alla Firenze Marathon del 2013, la prima gara a cui ho partecipato dopo l’incontro con i miei nuovi compagni di allenamento, le lacrime a sorpresa hanno provato a scendere già allo sparo dello start. Ero commossa e felice ancora prima di partire, grata di tutto ciò che mi aveva portato fino a lì.

Questa volta invece la preparazione l’ho fatta quasi tutta in solitaria. Un’esperienza nuova ed altrettanto importante. Alzarsi la mattina presto da sola ed affrontare allenamenti a volte  duri, anche quando sei stanca, anche quando piove, anche adesso che con i primi freddi vorresti solo girarti dall’altra parte e continuare a dormire.

Ma tant’è, nel frattempo l’autunno che adoro è nel pieno del suo splendore di rossi e di gialli, il blog muove i primi passi e la preparazione è finita.

Mi sono iscritta alla Maratonina di Busto Arsizio che si corre domenica prossima, 8 novembre, con l’idea di tentare il PB, il personal best, che altro non è che il miglior tempo personale sulla distanza.

Ma anche questa volta il viaggio è stato più importante della meta e forse anche la destinazione è cambiata.

Perchè l’unica regola del viaggio è di tornare diversi da come si è partiti.

Io mi sento diversa. E il viaggio continua.

E poi il PIBBI se arriva, arriva.

 

Stay tuned & Run Veg!

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply