articoli vari prima pagina

LA PRATICA YOGA PER LA SUPER LUNA

Tra poche ore, esattamente alle 17.18 di oggi 14 novembre 2016, potremo ammirare la più grande e luminosa Luna degli ultimi 68 anni. Perché quando sarà nella fase di plenilunio in contemporanea si troverà nel perigeo della sua orbita, ovvero nel punto più vicino alla Terra, esattamente a 356.410 chilometri da noi.

Ci sembrerà il 14% più grande e ben il 30% più luminosa rispetto a tutte le altre lune piene e la prossima non sarà prima del 2034.

Sarà la più grande e luminosa LUNA dal 1948. Un momento per beneficiare della massima energia che la Luna sprigiona, per dedicarsi alla propria pratica di Yoga e Meditazione. 

Proprio perchè tutto sarà amplificato e l’energia è molto potente,  è importante indirizzarla con intenzione positiva rimanendo in uno stato di calma mentale per ricevere il massimo della sua benefica influenza.

Sole e Luna sono l’uno di fronte all’altra, e tra poche ore la Luna si troverà al Plenilunio, ossia sarà piena e al Perigeo, la distanza più vicina dalla Terra, completamente illuminata e percepita nella sua massima pienezza.

Una grande opportunità di crescita emotiva e spirituale.

Il lunedì è il giorno della mia pratica yoga presso la mia scuola di Milano ma questa sera devo fermarmi più a lungo in teatro quindi ho pensato che una volta a casa avrei potuto eseguire per conto mio il Saluto alla Luna e cercando la sequenza nel web ho trovato anche altre info molto interessanti su come beneficiare al massimo della Super Luna attraverso la pratica yoga.

Ve le riporto qui.

Il Saluto alla Luna, in sanscrito Chandra Namaskara, è meno conosciuto, praticato ed insegnato rispetto al saluto al sole. Eppure questa sequenza di posizioni è molto importante in quanto è in grado di compensare, a livello energetico, il lavoro fatto dal saluto al sole.

Nel mondo dello yoga la luna è infatti considerata un elemento femminile (yin), complementare all’elemento maschile (yang), che rappresenta il sole.

quando-fare-il-saluto-alla-luna

L’uno è simbolo di energia, di estroversione, di attività; l’altra è simbolo di calma, di rilassatezza e di introversione.
Tutti noi possediamo entrambe le polarità, e di entrambe dovremmo avere cura.

Il saluto alla luna fa bene bene sempre fatto la sera perché riequilibra le energie.

Nello specifico questa serie di posizioni lavorano in profondità, per elasticizzare e tonificare il corpo e gli organi interni, rinforzando gli addominali, migliorando la circolazione sanguigna, favorendo la calma e, soprattutto, riducendo e prevenendo l’insonnia.

Il saluto alla luna è particolarmente utile alle donne, in quanto aiuta a regolarizzare il sistema ormonale.

Se il saluto al sole rappresenta la forza e l’energia, il saluto alla luna, che serve per chiudere la giornata, rappresenta la calma e la tranquillità.
Per questo il ritmo con il quale viene eseguita la sequenza deve essere il più lento possibile, ovviamente senza sacrificare il respiro.

Come per il saluto al sole, anche nel Saluto alla Luna la concentrazione costante sul respiro e sul movimento, durante l’esecuzione degli asana, rende la sequenza una sorta di meditazione fluida, in grado di alleviare lo stress e la depressione.

Ecco il video con la sequenza:

Oppure in un’altra versione

Fatto il saluto alla Luna, in questa giornata speciale da MappaMundi Yoga Padova ecco 3 azioni concrete per godere pienamente dell’energia della super luna:

PURIFICA

Durante la luna piena il nostro corpo (in particolare il sistema digestivo) è maggiormente sovraffaticato e richiede più nutrimento spirituale che fisico. Sentite maggior necessità di riposarvi e ripulirvi; energia che è collegata anche a quella autunnale che ci spinge a purificarci. Questi sono giorni perfetti per dedicarsi ad un digiuno, ad una pratica detox e alle torsioni. Nella vistra pratica di yoga dedicate tempo a Bhastrika pranayama (il mantice) per bruciare le tossine, stimolare il metabolismo e ridurre il livello di anidride carbonica nei polmoni. Praticate per tre minuti in ogni lato, ognuna di queste torsioni: in piedi Parivrtta Utkatasana, a terra Ardha Matsyendrasana, e sdraiati Shava Udarakarashanasana 

240px-parivrtta-utkatasana_yoga-asana_nina-melmaxresdefaultuniversal-spinal-twist-shava-udarakarshanasana-e1424898644279

1.Parivrtta Utkatasana 2.Ardha Matsyendrasana 3.Shava Udarakarashanasana

APRI IL CUORE

Tutto ciò che sta succedendo nel corpo, mente e spirito sarà amplificato: se siete arrabbiati, vi sentirete più arrabbiati, se siete sereni, sarete più felici. Proprio per questo è necessario, il più possibile e soprattutto in questi giorni, evitare di discutere ed arrabbiarsi, mantenendo la calma, respirando profondamente e rimandando le decisioni importanti fra qualche giorno. Apri il tuo cuore con Matsyasana la posizione del pesce (anche con supporti se necessario), in apertura totale, senza pensieri e paure, galleggiando e lasciandovi cullare dalle onde della vita. Mandate amore incondizionatamente a tutti gli esseri.

imgres

Matsyasana – La posizione del pesce

MEDITA

Da soli o in gruppo. Durante la Luna piena i vostri pensieri si moltiplicheranno, ed essendo il pensiero azione è bene che sia direzionato verso il Bene. Aumentate la vostra calma, consapevolezza, centratura dedicandovi dei momenti di meditazione. O se non meditate, prendetevi cinque/ dieci minuti quando vi svegliate e prima di dormire, per pensare alle cose piacevoli e appaganti, o a persone, o avvenimenti che sono nella vostra vita.

#Namastè

E buona Super Luna a tutti.

Articoli completi su:

http://yoganride.com/saluto-alla-luna-ecco-come-fare/

www.mappamundiyoga.com

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply