alimentazione articoli vari corsa eventi prima pagina

RUN, EAT, BREATHE: del nostro week end a Dro e del potere della condivisione

Run, eat, breathe: un week end con Run Veg.

Lo avevo chiamato così, in questo modo un po’ autoreferenziale, questo progetto che avevo nel cuore da oltre 2 anni e che finalmente sono riuscita a realizzare il 2, 3 e 4 di novembre scorsi.

Un week end in cui sperimentare gli effetti e i benefici dell’alimentazione sana e vegana associata alla corsa, allo yoga e alle tecniche di respirazione.

Una vera e propria full immersion in sessioni di run (o camminata), pratica yoga e alimentazione 100% vegetale!

Il week end si è svolto a Drò, in provincia di Trento, presso il B&B Un tempo per noi: stanze semplici e accoglienti, spazi comuni in cui rilassarsi e un’ampia sala per praticare yoga.

Un fine settimana incredibilmente graziato dal caldo e dal sole mentre da tutta Italia giungevano notizie di nubifragi!
Sono passati 10 giorni ormai e io cerco di mettere insieme i pensieri.
Trovare le parole per raccontarvelo in modo accattivante, per fare un bello spot così che siate invogliati a partecipare al prossimo appuntamento (perchè sì, ci sarà un prossimo appuntamento!).
Ma per quanto mi sforzi non le trovo queste parole.
Il mio pensiero si concentra sulle persone che ho incontrato: chi ha partecipato e chi ci ha accolto.
Sulle loro storie. Alcune già intrecciate alla mia, altre ancora da scoprire.
Tutte storie vere, libere da filtri (anche e soprattutto quelli dei social), rivelate e messe in gioco in soli 3 giorni.
Quella di Katia e Luca, la coppia di sposi (mi piace chiamare così marito e moglie, come fa Berrino) che ci ha accolti nella sua casa insieme alla loro grande famiglia di animali: 6 gatti e 2 cani!
E quella di Teresa, Tiziana, Simona, Roberta, Daniela, Giovanna, Margherita, Valentina e Matteo.

dro

Ognuno di loro, ciascuno con la propria energia, impegno e passione ha reso possibile questo week end: condividendo gli spazi in armonia, mettendosi in gioco, uscendo dalla propria comfort zone per avventurarsi in zone di sè ancora inesplorate.
Chi si è privato per la prima volta per 3 giorni interi degli alimenti animali, chi come Stefano ha sperimentato per la prima volta lo yoga – grazie a Katia che in sole 2 lezioni ha risvegliato la coscienza yogica in chi nemmeno sapeva di averla – chi ha corso o camminato i suoi primi km.

dro

dro

Riuscendo a creare tutti insieme una splendida energia in pochissimo tempo.
E ognuno di loro è stato uno specchio per me, che pensavo di dover essere una guida, e invece mi sono lasciata guidare io da loro.
Ci ripenso e sono grata a me stessa per essermi concessa 3 giorni interi lontano da tutto, anche dai social, immersa nella natura.

dro

Sono grata per lo yoga, la corsa, il cibo preparato con amore, per il tempo a disposizione, per il silenzio, per il sole all’improvviso, per le risate.
Sono grata alle persone che hanno condiviso questa esperienza con me e per la fiducia che hanno riposto in me.
E sono grata a chi ha reso possibile e speciale questa esperienza: Katia, che ci ha condotti per mano nel mondo dello HATA YOGA e ha cucinato per noi, Luca che ci ha accompagnati nei boschi e Stefano che ha guidato le sessioni di running.
3 giorni per prendere coscienza di noi stessi, regalarci un po’ d’amore e cercare di tener viva quella scintilla dentro di noi che sia la luce che non lasci entrare il buio dell’inverno che sta arrivare.
Una puntata pilota che avrà il suo seguito questa volta all’inizio dell’estate: torneremo a Dro il primo week end di giugno.
Niente spot quindi, voglio solo dirvi:
imparate a prendervi del tempo per voi, il mondo va avanti lo stesso.
E intanto il nostro gruppo di Dro si prepara per nuove avventure, ma questa è un’altra storia 😉
Michela
LABORATORIO DI CUCINA

dro

dro

dro

La colazione

dro

dro

Zuppa di miso

dro

Miglio con fagiolini e anacardi e alga wakame in agrodolce con carote

dro

Dolcetto RAW (buono da svenire)

dro

 

 

 

 

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply