articoli vari corsa prima pagina recensioni

SKULL CANDY: I MIEI NUOVI COMPAGNI DI ALLENAMENTO

Noi runners compulsivi e non, non rinunciamo ad allenarci nemmeno in vacanza.

Siamo capaci di esaurire il bagaglio a mano con scarpe, completini e gadget per la corsa, per tutti i terreni e tutti i climi che non si sa mai, e poi di ficcare un costume da bagno e lo spazzolino in borsa e via.

Ma il più delle volte in vacanza ci ritroviamo a dover fare i nostri allenamenti da soli.

Che poi non è male esplorare posti nuovi, magari perdersi in quei luoghi ameni che abbiamo scelto per le nostre vacanze.

Ma può anche succedere che, come me quest’anno per esempio, ci troviamo in vacanza nel “solito posto”, dove conosciamo i percorsi a memoria, dove non c’è più niente da esplorare e dove niente ci stupisce più-

O che magari abbiamo scelto una gara autunnale molto vicina in calendario e quindi quelli delle vacanze sono allenamenti “veri”, impegnativi, che magari prevedono addirittura i lunghi per la maratona.

O semplicemente che dopo un anno di ripetute e tabelle la motivazione viene meno (più che normale) e abbiamo solo voglia di fare le corsette col naso all’insù dei primi tempi, quelle fatte senza obiettivi e senza cronometro.

Ecco allora che la musica può venirci in aiuto per farci compagnia se siamo da soli e per darci un po’ di carica se ne abbiamo bisogno.

Faccio un passo indietro. Io non ho mai corso con la musica. Sono una di quelle runner che ha sempre sostenuto che la musica non mi serve, anzi mi distrae, io devo contare mentalmente mentre corro, mi piace sentire i rumori intorno, quello dei miei passi, del mio respiro, le chiacchiere degli altri runners, tutte quelle cose lì.

E poi la prima e unica esperienza che avevo avuto con gli auricolari risale al 1800 circa… gli auricolari mi cadevano dalle orecchie, i fili mi davano fastidio e si attorcigliavano tutti… Ma nel frattempo la tecnologia pare abbia fatto passi da gigante 😉

Un giorno, all’inizio dell’estate, è successo che mi chiedessero se volevo testare un paio dei nuovi auricolari SPORT PERFORMANCE – XT FREE wireless di SKULLCANDY.

“Che tu sia un guerriero del weekend che si prepara per la sua prima corsa da 10 km o un atleta di fama mondiale, crediamo che esista un potere nella musica che aiuti gli atleti a far emergere il loro totale potenziale e a raggiungere i loro obbiettivi”.

Questa è la filosofia di Skull Candy.

Le XT FREE sono il prodotto di punta. Per la prima volta auricolari con la funzione MicroSport™ Tech – Bluetooth.

Altra grande innovazione il design leggero, oltre che estremamente accattivante, e i soli 16 grammi di peso.

Di fatto si tratta di due auricolari collegati tra loro da un filo di gomma sottile con integrato un mini telecomando con tre tasti che ci permettono di fare tutto.

Io li ho provati sia al parco a Milano che qui al lago dove mi trovo per le vacanze e mi sono trovata benissimo.

Prima cosa fondamentale: li metti nelle orecchie e dimentichi di averli! Non si muovono più, senza nemmeno bisogno di spingerli troppo all’interno del padiglione.

Sono facili da usare: è sufficiente accenderli tenendo premuto il tasto centrale per avviare il paring tramite bluetooth al dispositivo che avete scelto da trasmettitore, lo smartphone o i nuovi gps in commercio, e sono immediatamente pronti per l’uso.

Non perdono mai il collegamento.

Il tutto senza compromettere la qualità dell’audio.

Questi auricolari wireless sono pensati apposta per lo sport e includono, inoltre, un microfono OnBoard™ e controlli che permettono di ricevere telefonate, regolare il volume, controllare la musica.

Se collegati allo smartphone quando ricevi una notifica o un What’s up ti arriva il segnale e – volendo –  puoi rispondere alle telefonate mentre corri senza bisogno di fermarti semplicemente premendo il tasto centrale.

La batteria dura fino a 6 ore per andare incontro a lunghe sessioni di allenamento.

Io li ho provati in questi mesi caldi di luglio e agosto e si sono dimostrati a prova di sudore e di pioggia (che mi è capitata anche quella).

E sono stati la mia salvezza in queste settimane di allenamenti solitari.

Ho provato anche il modello INK’D Wireless.

Anche le nuove INK’D Wireless sono leggerissime, solo 24 grammi, e sono  realizzate con materiali plastici e gommosi.

L’archetto, che prende il nome di Flex Collar, è semi-rigido così da poter stare al collo senza problemi e senza preoccuparci che cada.

All’estremità sinistra del Flex Collar è posizionato il telecomando integrato.

Modalità di funzionamento e funzioni sono le stesse del modello XT FREE e anche i vantaggi sono gli stessi.

Se li indossiamo per correre il problema è che i telecomandi alle estremità che poggiano sotto il collo all’altezza delle spalle sballonzolano.

Io non ci ho pensato e li ho indossati per un’uscita di corsa. Ho risolto facilmente il problema incastrandoli nelle spalline del mio top.

E sono talmente leggeri che basta infilarli sotto il colletto della maglietta e non ti accorgi più di averli (ho provato anche questo).

Non li consiglierei per il running, ma perfetti per sessioni di allenamento indoor.

In conclusione.

Le INK’D wireless ideali per la palestra e il tempo libero.

Le XT FREE saranno il vostro “mai più senza” per il running.

Potete acquistare i gli auricolari Skull Candy che preferite cliccando qui.

In tutti i casi: enjoy!

#skullcandyeurope

skull candy xtfree

Skull Candy XT FREE Wireless

skull candy INK'D

Skull Candy INK’D Wireless

skull candy dynaflyte australian gold

L’essenziale per correre in estate

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply