cucina prima pagina ricette

CUS CUS DI CAVOLO NERO IN AGRODOLCE CON UVETTE E PINOLI

Molti odiano la domenica, io l’adoro.

E’ il giorno libero più libero di tutti. Si può fare tutto, si può fare niente.

La regola è: nessuna regola, vale tutto.

La domenica per chi corre di solito è la giornata del “lungo”.

Ovvero dell’allenamento che richiede più tempo per essere portato a termine. Che se per caso è un “lunghissimo” pre maratona si tratta di mettere in conto anche 3 ore o più…

Di solito faccio in modo di avere già qualcosa di pronto al mio rientro da questi allenamenti, che a mettermi pure a cucinare dopo una faticaccia del genere, quando magari sul pianerottolo dalle altre case senti già il profumo del caffè, non ce la posso fare.

Invece mi piace cucinare al pomeriggio. Soprattutto mi piace sperimentare.

Quando leggo una ricetta che mi ispira durante la settimana poi mi frulla nella testa fino a che non la provo. E la domenica è il giorno giusto.

Quello che vi propongo è frutto di una di quelle domeniche pomeriggio in cui mi hanno preso i classici 5 minuti ed è uscita una bella cenetta: i muffins alla zucca, cioccolato e rosmarino (cliccate qui per la ricetta) provati per il blog, un purè di zucca con quella avanzata che avevo bollito per il dolce e un cus cus con cavolo nero, in frigo da qualche giorno e prossimo all’agonia, da portare anche al lavoro il lunedì.

Con un patè e due crostini da sgranocchiare come antipasto il menù sarà completo!

Ma ecco la ricetta del cus cus. L’avevo letta da qualche parte su internet, non ricordo più dove.

Ingredienti:

200 gr di cus cus di semola di grano duro integrale

1/2 scalogni

1 carota

2 cespi di cavolo nero

1 cucchiaio di uvetta

1 cucchiaio di pinoli

1 cucchiaino di zucchero di canna

1 cucchiaino di aceto di mele

olio evo

sale e pepe q.b.

Preparate il cus cus come indicato sulla confezione.

E attenzione: che sia integrale! per adesso che io sappia si trova solo nei negozi bio.

Mettete l’uvetta a mollo in acqua tiepida.

Pulite il cavolo nero togliendo le coste piu’ dure dalle foglie esterne.

Per togliere le coste è sufficiente impugnare con una mano la parte verde carnosa della foglia e con l’altra mano rimuovere la costa.

Sbollentatelo in acqua calda e salata per circa 15 minuti poi scolate e tagliuzzate le foglie a listarelle.

In una padella fate scaldare 2/3 cucchiai di olio evo e fate appassire lo scalogno affettato molto sottilmente e  caramellatelo con un cucchiaino di zucchero e uno di aceto balsamico.

Unite  la carota pelata, lavate e tritata, il cavolo nero, l’uvetta e i pinoli e fate insaporire per qualche minuto.

Regolate di sale e pepe.

A fuoco spento unite il cus cus, mescolate bene e servite caldo.

Note:

Io di solito uso il cus cus integrale Ecor. Lo trovate da Natura Si oppure potete acquistarlo qui.

13797

 

 

 

You Might Also Like