alimentazione cucina prima pagina

COME DIMAGRIRE CON LA MACROBIOTICA

Lo stile alimentare che ho abbracciato e che propongo attraverso il mio blog e le mie ricette non è volto al raggiungimento di un qualche ideale estetico.

Lo scopo principale è quello di creare ordine e armonia. E i chili in più di solito, se ci sono, se ne vanno da soli.

Non sempre però è così semplice e sicuramente il raggiungimento del peso forma è un obiettivo importante, che riguarda la nostra salute e il nostro equilibrio vitale, quando per peso forma intendiamo il peso con cui il nostro corpo funziona al meglio.

Per interderci: io ho un peso limite al di sotto del quale magari mi piaccio un pochino di più esteticamente (che la magrezza ce l’hanno inculcata nella testa da quando siamo nate, ahinoi) ma che al mio corpo invece non piace e se lo raggiungo comincia a mandare segnali di malessere di varia natura.

La macrobiotica e la terapia alimentare ci insegnano che una dieta volta al raggiungimento del proprio peso forma deve essere efficace a breve e a lungo termine sulla salute in generale e non solo sulla perdita di peso.

Niente diete estreme o squilibrate, ma una ricerca dell’equilibrio e dell’armonia attraverso un’alimentazione a base di cibi naturali e con un consumo limitato di cibo animale.

Uno stile alimentare che va ben oltre la dieta e che potrete seguire sempre senza alcun sacrificio o privazione, che stimoli il corpo al cambiamento, eliminando alcuni alimenti ed introducendone altri.

Alimenti da eliminare:

CARNE, UOVA, FORMAGGI

Non si tratta di un divieto ma di un invito a ridurre o eliminare del tutto il cibo animale. Per qualche settimana se l’obiettivo è dimagrire, anche per sempre se cerchiamo maggiore ordine ed equilibrio.

Il cibo animale è quello che crea accumuli nel corpo e problemi a milza e pancreas e di conseguenza all’intestino (provocando quindi cellulite e gonfiori).

E oltretutto stimola la voglia di dolce e la fame compulsiva.

Sola eccezione per il pesce di mare.

ZUCCHERO

No allo zucchero, nemmeno di canna, e ad altri dolcificanti.

Per dolcificare la cosa migliore sono i MALTI. In alternativa sciroppo d’acero o stevia.

Alimenti da limitare:

PRODOTTI DA FORNO

Questa è forse la cosa più difficile: anche senza zucchero, focacce e pizze, crackers vari, biscotti e tutti i dolci da forno, anche fatti in casa.

Per dimagrire è bene evitare tutto quello che ha consistenza SECCA e DURA. Quindi da evitare anche le gallette.

ALIMENTI CONTENTI OLI (frutta secca, semi, latte vegetale, yogurt di soia)

ATTENZIONE PERO’: l’olio è una fondamentale riserva di energia quindi non va assolutamente eliminato, soprattutto se siamo runners o comunque sportivi. Vanno eliminati gli eccessi. Da usare sempre per cucinare, ma poco. Un cucchiaino a pasto (per persona) cotto o crudo può bastare.

Alimenti da mangiare ogni giorno:

UNA PORZIONE DI CEREALI INTEGRALI IN CHICCO.

Il riso è il cereale ideale per dimagrire in quanto contiene una combinazione di sostanze nutritive molto utili per il cervello e il sistema nervoso che non fanno ingrassare, inoltre stimola l’eliminazione e la disintossicazione.

Ottimo il basmati integrale e in generale le qualità di riso a grana lunga. Bene anche l’orzo, il miglio e la quinoa.

Pane e pasta (anche integrali)  da limitare a un paio di volte a settimana per il gusto di mangiarli.

Nell’ambito di una dieta dimagrante la porzione di cereali dovrà essere circa il 30/40% del volume totale del pasto.

VERDURE AL DENTE

Che vuol dire cotte brevemente: scottate (in acqua bollente salata x 3 minuti), al vapore per alcuni minuti (devono mantenere colore brillante e un po’ di croccantezza), saltate in padella velocemente con poco olio (1 cucchiaino) o crude.

Le verdure al dente dovrebbero costituire la parte più consistente del pasto, circa il 50% del volume totale.

PROTEINE VEGETALI

Legumi poveri di olio come le lenticchie, i fagioli azuki e i fagioli scuri in generale.

I ceci e il tofu sono un po’ più grassi. No al seitan.

Sufficiente un piccola porzione al giorno, circa il 5/10% del volume del pasto.

Si al pesce DI MARE (anche 2/3 volte a settimana) che contiene iodio e stimola la tiroide e il metabolismo. No a crostacei e salmone.

Se si rispettano queste proporzioni non sarà necessario pesare gli alimenti ne’ contare le calorie. Si può mangiare liberamente finchè non ci si sente sazi.

Condimenti speciali e spezie stimolanti naturali del metabolismo:

Abituatevi ada usare condimenti come il miso, la salsa di soya (di qualità) e l’acidulato di umeboshi, che hanno tutti azione depurativa e vi faranno sentire meno il bisogno di altri condimenti.

Il gusto PICCANTE stimola il metabolismo, specialmente quello lento o rallenato dall’età: ottimo lo zenzero, equilibrato, non irrita e può essere usato in ogni piatto. Bene anche curry, menta, pepe, senape, cumino, peperoncino.

Alimenti speciali:

Ci sono poi alimenti che favoriscono il dimagrimento come il ravanello e il daikon che sciolgono i grassi, anche viscerali. Da mangiare cotti o crudi nelle insalate ad esempio.

Colazione:

Per una colazione nutriente e priva di zuccheri o prodotti da forno si può optare per il porridge o il crumble, o una crema di riso condita a piacere con marmellata senza zucchero o creme salate.

Per il piacere di mangiarlo un paio di volte a settimana si può scegliere pane integrale o gallette con marmellata senza zucchero e un frutto.

Più info sulla colazione qui.

Il sostituto del dolce:

Spesso la voglia di dolce compulsiva deriva da abitudini alimentari stratificate negli anni, soprattutto se abbiamo mangiato molti cibi animali. Il controllo di queste voglie si può mettere in pratica con qualche trucchetto finchè non si è raggiunto l’obiettivo di rilassare il corpo. Qualche esempio:

Frutta cruda e cotta (dolcificata con succo di mela, malto o succo d’acero) da mangiare come spuntino la mattina o il pomeriggio.

Zuppe di verdure dolci (cipolla, zucca, cavolo, carote, zucchine a seconda delle stagioni) o verdure dolci stufate per cena.

Succo di mela caldo o freddo prima di dormire.

Più info per contrastare la voglia di dolce qui.

E infine… Fate attività fisica e soprattutto eliminate i motivi di ansia!

Allontanate se potete tutto ciò che vi procura  stress e magari provate a praticare YOGA  e meditazione.

L’ansia e lo stress ci intossicano e fanno ingrassare più che mangiare mezza Sacher!

 

You Might Also Like

Iscriviti subito alla Newsletter

Per essere sempre aggiornati sulle iniziative Run Veg.

Iscrizione completata con successo