alimentazione cucina prima pagina ricette

Verdure dolci stufate – Piatto curativo e macrobiotico

La cucina macrobiotica trae origine direttamente dall’omonima filosofia che auspica una vita lunga e piena in cui il benessere deriva anche dall’alimentazione, elemento fondamentale per mantenere ben saldi l’equilibrio e l’armonia tra mente e corpo.

La cucina macrobiotica è una cucina che cura: offre ricette e rimedi per ogni tipo di problema di salute.

Lo stufato di verdure dolci è un piatto curativo per milza, stomaco e pancreas.

Inoltre riequilibra la glicemia nel corpo e aiuta a togliere la voglia di dolce. Perciò è ideale se stiamo seguendo una dieta dimagrante.

Stufare vuol dire cuocere a fiamma bassa per un periodo di tempo prolungato in modo che i sapori e le consistenze delle verdure si mescolino e si complementino.

In  questo caso questo tipo di cottura ci serve anche per amplificare il sapore dolce delle verdure.

Attenzione perché con questa cottura così lunga si disperderà un pochino la vitamina C, ma non dovrebbe essere un problema se seguiamo un’alimentazione prevalentemente vegetale e godremo di tutti gli altri benefici di questo piatto.

Ingredienti:

In parti uguali zucca, carote, cipolle e cavolo cappuccio.

Olio evo qb

Sale qb

Mettete un filo d’olio o di acqua nella pentola e poi le verdure a strati in quest’ordine: cipolle, carote, cavolo e zucca.

Mettete un pizzico di sale ogni volta che aggiungete una verdura.

Più cuoce e meglio è: da un minimo di 40 minuti fino a 1 o 2 ore.

A cottura ultimata mescolate bene tutte le verdure, anche per riequilibrare l’energia del piatto e fate riposare a pentola coperta.

Se non le avete cotte oltre l’ora potete mangiarle intere (quelle in foto le ho cotte per 1 ora e lasciate intere) oppure ridotte in crema con un frullatore a immersione.

Perché il piatto sia completo accompagnamole ad un cereale integrale.

E’ un vero e proprio comfort food che gratifica e rilassa la parte centrale del corpo.

Preparatelo la sera e vedrete che non vi verrà voglia di chiudere il pasto con un dolcino o di rubare un biscotto dalla dispensa prima di andare a dormire 😉

Bon appetit & Run Veg!

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply