alimentazione dolci prima pagina

VOGLIA DI DOLCE: DALLA MACROBIOTICA 5 RIMEDI PER PLACARLA E VIVERE FELICI

La voglia di dolce e la fame compulsiva sono alla base di tanti problemi.

Quelle da dolce, da prodotti da forno e da stimolanti come il caffè o altro sono vere e proprie dipendenze che possono essere superate in poche settimane con una strategia alimentare giusta e alcuni semplici rimedi.

Se vogliamo dimagrire infatti la prima cosa da fare è quella di stabile ORDINE.

Una volta ristabilito l’ordine nella dieta, ci sono poi accorgimenti specifici per perdere i chili di troppo e arrivare ad un peso forma (leggi anche RITROVARE LA FORMA CON ARMONIA E ORDINE)

Tolte le voglie, seguire un’alimentazione semplice e dimagrante diventa fattibile e il dimagrimento è una conseguenza positiva in un processo verso l’equilibrio e il benessere globale.

Come fare quindi?

La prima cosa da fare è rilassare il pancreas che è l’organo che controlla la glicemia.

Gli alimenti come la carne, le uova e i formaggi stagionati creano contrazione a livello del pancreas e di conseguenza avremo una diminuzione del glucosio nel sangue. Questo scompenso ormonale crea voglia di dolce.

Questo processo si ripete anche quando lo stile di vita è improntato sullo stress, sulle arrabbiature frequenti e sulla vita molto sedentaria. Il corpo, che non può rimanere a lungo in una condizione di disequilibrio, cerca il dolce per compensare queste carenze.

Squilibrio ormonale e stress sono quindi le principali cause della fame compulsiva e della voglia di dolce costante.

Quindi, per armonizzare il pancreas e la glicemia la macrobiotica ci propone 5 soluzioni:

  1. Ridurre drasticamente (se non eliminare) carne, uova, formaggi stagionati, prodotti da forno
  2. Preferire le verdure a foglia verde cotte al dente e le verdure dolci ben cotte (un buonissimo piatto curativo sono le verdure dolci stufate)
  3. Per soddisfare la voglia di dolce consumare dolci di buona qualità, non zuccherati, non industriali e non da forno (es. frutta cotta, dolci al cucchiaio preparati con il malto, succo di mela, succo di carota)
  4. Evitare alimenti troppo dolci, anche naturali, come datteri, fichi e uvetta
  5. Brodo di verdure dolci tutti i giorni prima del pasto

Preparare il brodo di verdure dolci è facilissimo!

Ingredienti:

cipolle tagliate

carote tagliate

cavolo tagliato

zucca tagliata

Preparazione:

Usate  il doppio di volume d’acqua in rapporto a tutte le verdure messe insieme.

Portare l’acqua ad ebollizione. Aggiungere le verdure e far bollire per qualche minuto. A questo punto abbassare la fiamma e fare bollire per una ventina di minuti. Scolate le verdure e bevete il brodo caldo o freddo. Una o due tazze al giorno, lontano dai pasti per almeno tre settimane, ma anche fino a due-tre mesi.

Una volta fatto il brodo si conserva in frigo per qualche giorno.

Le verdure avanzate naturalmente potete riutilizzarle come volete, per zuppe o passati.

Attenzione: una volta liberati dalla vostre voglie, potete sostituire il cavolo cappuccio con il daikon e otterrete un brodo dal potente effetto dimagrante.

 

You Might Also Like

Iscriviti subito alla Newsletter

Per essere sempre aggiornati sulle iniziative Run Veg.

Iscrizione completata con successo